Lettori fissi

venerdì 3 settembre 2010

Generale Carlo Alberto Dalla chiesa















Il 03 settembre del 1982 esattamente 28 anni fa  veniva ucciso a Palermo in Via Isidoro Carini il generale dell'Arma dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla chiesa, con la moglie Emanuela Setti Carraro e un autista agente di scorta Domenico Russo. Inviato a Palermo  dai politici di quel tempo dopo i tanti successi ottenuti, in primis il colpo inflitto alle brigate rosse, fu  in realtà abbandonato al suo destino perché i poteri speciali di prefetto di Palermo non arrivarono come dal generale sperati. Ma il suo senso del dovere, quello di un'uomo tutto di un pezzo, onesto caparbio e coraggioso lo portano ahimè all'appuntamento con la morte. Perché la mafia che più delle brigate rosse era radicata e potente sul territorio aveva capito che quell'uomo avrebbe potuto, se non sconfiggerla, infliggerle un duro colpo. I figli Nando, Rita e Simona avuti dalla prima moglie Dora Fabbro, suo grande amore, morta per infarto nel 1978. Al funerale vengono messi in seconda fila dietro gli uomini dello stato che non avevano dato il giusto supporto a quella nomina conferita al loro padre. Di ritorno a casa fuori la chiesa di San Domenico mentre erano su un taxi, una Donna Palermitana mette la testa attraverso il finestrino dell'auto e rivolta ai ragazzi gli dice "Non siamo stati noi a ucciderlo" con quel "NOI" voleva intendere tutti gli onesti Palermitani che ancora oggi aspettano altri uomini come il Generale che li liberi da quell'infamia che è la mafia.

6 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Grande uomo che ha lottato contro la mafia come Falcone e Borsellino.Ti auguro un buon fine settimana,saluti a presto

lufantasygioie ha detto...

dopo di lui,altri Grandi,contro la mafia....
Lu

Gabe ha detto...

un uomo che ha dato la vita per combattere la mafia, è giusto rendere omaggio a lui e alla causa che altri valorosi hanno e portano avanti.
ciao Graziella alis Gabe

gianni ha detto...

Per Cavaliere
Speriamo che altri uomini valorosi continuano quello che questi grandi hanno fatto.
Buon fine settimana anche a te.
Ciao a presto.


Per Lucia
ci vogliono altri ma per il momento............


Per Gabe
Sapeva che poteva morire, ha continuato fino alla fine.VALOROSO.
Ciao a presto.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ciao Gianni,passo ad augurati una felice serata,saluti a presto

Paola ha detto...

Una delle pagine più tristi della nostra storia: la speranza che altri grandi uomini possano qualcosa contro la mafia, non ci deve abbandonare. Ciao Gianni, un caro saluto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...