Lettori fissi

lunedì 9 febbraio 2015

THE IMITATION GAME




REGIA: Morten Tyldum


GENERE: Drammatico, storico, biografico


CON: Benedict Cumberbatch ,Keira Knightley ,Matthew Goode , Charles Dance, Mark Strong,
 Rory Kinnear, Allen Leech , Matthew Beard


TRAMA: Il film parla di un matematico Britannico che decide di mettersi al servizio di sua maestà per sconfiggere il nemico tedesco che infestava l'Europa, nella seconda guerra mondiale.
Il compito ardito è quello di decriptare i codici di comando tedeschi che partivano da una macchina (simile a una macchina per scrivere) di nome ENIGMA, rinnovandosi ogni giorno a mezzanotte.

Turing,  interpretato magistralmente da Benedict Cumberbatch . Silenzioso, solitario, assorto nel lavoro inizia ad inimicarsi i suoi compagni, che insieme a lui lavorano contro i Tedeschi.
Si mette al comando di questo gruppo, rendendo sempre più tesi i rapporti con gli altri membri. 
 Decide poi di candidare altre persone per il progetto. In quella sede conosce la sua futura moglie Joan Clarke  (interpretata da Keira Knightley),  anche se la sua non dichiarata omosessualità renderà difficile anche questo rapporto.

Con dedizione e tantissime difficoltà riescono a decriptare i messaggi con una macchina inventata da lui, antesignana  del computer.
 Alla fine lui e il suo gruppo non potranno rivelare a nessuno il decisivo contributo per la fine del conflitto mondiale. In seguito verrà anche accusato di omosessualità e adescamento, accettando di sottoporsi a castrazione chimica per evitare il carcere. 




CURIOSITA': Ha ricevuto già tante nomination e penso che una statuetta la porterà a casa.
 Benedict Cumberbatch si è laureato in Drammaturgia all' Università di Manchester, la stessa dove Alan Turing ha portato avanti i suoi studi.

Cumberbatch ha dichiarato in un'intervista di non riuscire a smettere di piangere a causa di un esaurimento nervoso, la causa secondo lui, era che si era talmente appassionato al personaggio che gli sembrava  non lo stesse interpretando, ma di soffrire per lui.

 Alan Turing ottenne ottimi risultati nella  maratona, correndo con un  personale record di 2 ore 46 minuti e 11 secondi. Pensate che il vincitore della  XIV Olimpiade nel 1948 vinse con un tempo inferiore di soli 11 minuti. Quella maratona di Atletica leggera ai Giochi della XIV Olimpiade si è disputata il giorno 7 agosto 1948 proprio in Inghilterra a Londra con partenza e arrivo allo Stadio di Wembley

Curiosità sulla gara: la condusse  il belga Etienne Gailly, paracadutista, alla sua prima maratona ufficiale. Ma esausto all'arrivo nello stadio di Wembley, barcolla e finisce due volte sul prato, prima di raggiungere il traguardo dove viene superato dall'argentino Cabrera e poi anche dal britannico Richards. Il vincitore, Cabrera, era alla sua prima maratona intera, così come il belga Etienne Gailly terzo classificato.

Vincitore del Festival di Toronto 2014

YOUTUBE TRAILER








 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...